top of page

pubblicità

  • Immagine del redattorePOPCORN

Assassin's Creed

Aggiornamento: 22 apr 2021

Un'opportunità amaramente sprecata.

Vai infondo per vedere il trailer.


Basato sull'omonima serie videoludica sviluppata da Ubisoft,

anche produttrice della pellicola,

il film è una storia originale ambientata nello stesso universo dei videogiochi. In Assassin's Creed, al fine di rintracciare un misterioso manufatto noto come Mela dell'Eden fulcro di un millenario conflitto tra le società segrete degli Assassini e

dei Templari, il condannato a morte Callum Lynch viene costretto a rivivere i ricordi di un suo antenato vissuto al tempo dell'Inquisizione spagnola.

I due personaggi principali sono interpretati entrambi da Michael Fassbender, anche lui partecipante alla produzione del film.

Le riprese sono cominciate nell'agosto 2015 a Malta e si sono concluse a gennaio 2016

in Spagna passando per Londra e per Ely una piccola cittadina Inglese.

La pellicola è stata distribuita nelle sale cinematografiche il 21 dicembre 2016 negli Stati Uniti e in Francia, mentre è uscito il 4 gennaio 2017 in Italia. Ha incassato circa 241 milioni di dollari contro un budget di 125 milioni di dollari.

Viste le solidissime basi dalle quali partiva, Assassin's Creed è un film che non aveva ragione di fallire. Nonostante le premesse, però, la pellicola si è rivelata presto un flop, dalla trama confusionaria e senza una vera struttura.

È presente l'elemento della spettacolarità, come nelle scene di parkour o nei numerosi combattimenti, ma non c'è nulla nel film che lasci veramente il segno. In conclusione, con grandissimo dispiacere, Assassin's Creed - tratto da una delle serie si videogiochi che più ha appassionato il pubblico - si è rivelato una grandissima opportunità amaramente sprecata.

A nostro parere il motivo va ricercato alle aspettative create da questo titolo.O Forse semplicemente la sceneggiatura che volutamente si è discostata dalla storia dell’omonimo videogame ha deluso i tanti fan, non riuscendo a dare un vero obbiettivo ai personaggi.

Una lancia si deve spezzare a favore di Michael Fassbender che per il film si è sottoposto a durissimi allenamenti per poter interpretare le spettacolari scene con il minimo uso di controfigure e stunt-man. Infatti il regista Justin Dallas Kurzel non è un amante degli effetti speciali digitali o di un montaggio frenetico e confusionario per le scene di lotta, quindi per le scene d’azione ha assoldato diversi esperti di arti marziali e parkour.

Parlando sempre di Michael Fassbender, produttore e attore protagonista della pellicola, del quale ci siamo affezionati facendo qualche ricerca su di lui, possiamo dire che non è un attore da nulla ma Il suo esordio cinematografico risale al 2007 in un ruolo di supporto in 300 di Zack Snyder. Ha conquistato pubblico e critica con la sua interpretazione nelle pellicole Hunger e Shame (entrambi diretti da Steve McQueen), venendo premiato per quest'ultimo film con la Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile allaSessantottesima Mostra del cinema di Venezia. Nella sua carriera ha ricevuto due candidature all'Oscar, nel 2014 come miglior attore non protagonista per 12 anni schiavo e nel 2016 come miglior attore protagonista per Steve Jobs.

Ma il grande Michael non ha potuto salvare questa pellicola alla quale diamo un voto purtroppo bassissimo, e dico purtroppo per noi amanti dei videogiochi, che ci aspettavamo qualcosa di spettacolare.


Perfortuna non possiamo dire altrettanto degli aspetti tecnici e degli effetti speciali, vero punto di forza della pellicola, che hanno soddisfatto le aspettative, rendendo il film degno di nota.


Una delle sequenze più interessanti è quella dell'nseguimento dei carri nel deserto, dove ne vediamo uno ribaltare e frantumarsi in mille pezzi mentre l'altro finirà la sua corsa in fondo a un dirupo.

Inizialmente si era provato a realizzare alcuni take dove tutto questo accadeva realmente, tuttavia questo approccio non ha dato i risultati sperati dal regista e quindi si decise di realizzare le parti più complesse con l'aiuto della CGI (Sigiai)


Dopo di che sono stati ricreati carri e cavalieri. Sostituiti gli elementi di disturbo presenti sul set, come edifici, battistrada ecc. e, inoltre, sono stati sostituiti i volti degli stuntman con quelle degli attori.


Un altra sequenza spettacolare è quella dove il protagonista guida una rivolta contro le forze dell' Abstergo, armato di lame, arco frecce e tantissimi pugni!

Proprio in queste scene si è intervenuto massicciamente in post-produzione avvicinando gli attori durante i combattimenti corpo a corpo per rendere il contatto fisico realistico completo ed avvincente.

Infatti, hanno letteralmente riposizionato le braccia e le gambe degli attori, portandoli a pieno contatto con gli avversari.

Inoltre sono state aggiunte alcune armi dove non presenti, o alcuni dettagli come sangue o graffi.


La scena in cui Aguilar compie il balzo della fede è stata realizzata senza l'ausilio di effetti speciali, in quanto il regista voleva rendere la scena "il più reale possibile"

La controfigura di Fassbender - ha infatti eseguito un tuffo di 38 metri, tra più alti compiuti da uno stuntman negli ultimi 35 anni.

In conclusione possiamo dire che questo è un dei film in cui lo splendido lavoro fatto agli effetti speciali non basta a rendere grandiosa una sceneggiatura debole di trama.


Una parte tecnica spettacolare è una sceneggiatura debole e deludente.


Il nostro voto per la parte tecnica di questa pellicola è di 7,5

Mentre il voto per la pellicola è di un misero 3.7


31 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentarios


pubblicità

bottom of page